111111

Pronto intervento sblocco riparazioni serrande tapparelle avvolgibili Piemonte

In che cosa consiste il pronto intervento di sblocco e riparazione serrande Piemonte

Il blocco del meccanismo di apertura e chiusura di serrande è causa di notevoli problemi in quanto viene a interferire con il regolare svolgimento delle attività lavorative del locale ad esse collegato.

Esistono due differenti tipologie di serrande: quelle manuali e quelle elettriche; nel primo caso le problematiche sono riconducibili soltanto alla componentistica meccanica, mentre nel secondo caso i fattori che portano all’insorgenza di questi malfunzionamenti possono essere in relazione alla componente elettrica oppure a quella meccanica.

Torino – Alessandria – Asti- Biella – Cuneo – Novara – Verbano, Cusio, Ossola – Vercelli.

Tutte le volte che una serranda elettrica rimane bloccata, il primo intervento necessario è quello di controllare se la corrente arriva regolarmente, o se invece si è verificato un blocco di fornitura.
Una volta accertata la regolare fornitura elettrica, il guasto è senza dubbio riconducibile alla componentistica meccanica.

Una serranda che non funziona bene, prima di bloccarsi di solito si muove a intermittenza, mostrando una sequenza di scatti incontrollabili: si tratta di un importante campanello d’allarme che non deve mai venire sottovalutato.

A causa di continue sollecitazioni meccaniche e dell’inevitabile incidenza degli agenti climatici, i componenti della serranda possono deteriorarsi, soprattutto a causa dell’attrito e dell’umidità.

Per evitare l’insorgenza di problematiche del genere è sempre consigliabile effettuare regolarmente interventi di manutenzione ordinaria da parte di ditte specializzate, in grado di prevenire la maggior parte dei guasti alla serranda.

Serrande manuali

• Nelle serrande manuali, una delle prime parti che deve essere analizzata è la cinghia che potrebbe essersi rotta per usura, tenendo conto che problematiche del genere sono piuttosto comuni e dipendono dalla frequenza d’impiego della serranda.

Una cinghia inceppata non è più in grado di scivolare regolarmente all’interno delle rotelle di scorrimento, bloccando quindi il normale avvolgimento.

Questa parte della serranda può semplicemente essersi attorcigliata su sé stessa, e richiedere un semplice lavoro di ripristino delle sue condizioni normali.

• Una seconda possibilità si riferisce all’albero portante, che è il rullo intorno a cui si avvolge la serranda e che, come altre parti, è soggetto a usura e a spostamenti infinitesimali di posizionamento, capaci comunque di mettere in blocco l’intero meccanismo.

Serrande elettriche

• Il motore, che è il centro funzionale del dispositivo, può andare incontro a blocchi funzionali, spesso provocati dall’accumulo di particelle di polvere e sporcizia che tendono a depositarsi sugli ingranaggi.

In questi casi succede quasi sempre che la serranda si blocca in una determinata posizione (apertura oppure chiusura) da cui non è più possibile spostarla.

• Un’altra struttura da prendere in considerazione è l’elettrofreno, il dispositivo che serve a bloccare la serranda in qualsiasi punto sia necessario fermarla.

Si tratta di un meccanismo costituito da un delicato dischetto frenante che viene premuto da una molla direttamente sul motore, per impedirne il movimento, e che è soggetto all’usura derivante dalla notevole forza d’attrito presente.

• Le molle, infine, rappresentano un altro punto vulnerabile dell’intera struttura, dato che il loro corretto funzionamento può essere alterato sia dal logorio derivante dall’utilizzo, sia dalle condizioni ambientali.

Esse sono di solito prodotte con acciaio temperato, un materiale estremamente robusto e resistente, che però, in caso di rottura, non può essere riparato tramite saldatura (che non reggerebbe), ma soltanto sostituito.

Queste sono le principali cause di blocco di una serranda, che richiedono prestazioni di pronto intervento Piemonte da parte di professionisti specializzati nel settore.

Infatti, intervenendo in maniera inadeguata e senza la necessaria competenza, è molto probabile provocare danni ancora maggiori all’intera struttura.

Che cos’é il pronto intervento di sblocco e riparazione di tapparelle avvolgibili Piemonte

Succede con una certa frequenza che le tapparelle non funzionino bene, creando notevoli problemi per chi le utilizza; esse infatti consentono di regolare non soltanto l’illuminazione degli ambienti, ma anche le loro condizioni termiche.

Come per quanto riguarda le serrande, anche le tapparelle generalmente mostrano i primi segnali di malfunzionamento muovendosi a scatti, per poi bloccarsi definitivamente in una determinata posizione.

È proprio in questa fase iniziale di anomalia della loro gestione che sarebbe conveniente rivolgersi a un centro di pronto intervento Piemonte, per evitare che i meccanismi coinvolti si deteriorino del tutto.

Torino – Alessandria – Asti- Biella – Cuneo – Novara – Verbano, Cusio, Ossola – Vercelli.

Quali sono le principali cause

• Succede spesso che, tirando troppo la cinghia, la tapparella si riavvolge in maniera scorretta, al punto da non scendere più; in alcuni casi è possibile sbloccarla semplicemente con un’adeguata manovra manuale, ma in altre condizioni diventa necessario smontare il cassonetto.

In casi del genere è indispensabile richiedere una prestazione di pronto intervento che, solitamente, procede a riparare la tapparella senza bisogno di sostituirla.

• Un’altra causa piuttosto frequente è rappresentata dal fatto che la tapparella si presenti storta in quanto ha perso l’allineatura a livello dei binari laterali di scorrimento.

Una struttura storta oppure inclinata inevitabilmente si blocca e richiede una manutenzione straordinaria consistente nell’apertura del cassettone per sostituire le viti che sostengono l’intero supporto.
È poi necessario riposizionare le aste della tapparella in parallelismo.

• La maggior parte delle volte in cui la tapparella non scorre regolarmente, la causa deve essere ricercata nella cinghia, che può essere arrotolata oppure usurata.

In tali condizioni bisogna rendersi conto se il danno è risolvibile senza una sostituzione o invece la cinghia è troppo malmessa e deve venire cambiata.

• Un’attenzione particolare deve essere rivolta allo stato di conservazione dei tappi di fine-corsa, che possono essere rotti o mancanti quando la tapparella non si muove con regolarità.

Solitamente è necessario provvedere a sostituirli con altri nuovi, avendo cura di scegliere una misura uguale a quella dei vecchi supporti.

• Il rullo è senza dubbio la parte più importante dell’intero sistema avvolgibile e pertanto bisogna che la sua operatività sia sempre al top.
Un rullo fuori sede, infatti, può bloccare la tapparella.

La verifica della planarità del rullo consiste in un’operazione estremamente precisa, che deve essere eseguita con competenza ed esperienza poiché sono sufficienti pochissimi millimetri per bloccare tutto il meccanismo.

Se il rullo è uscito dalla sua sede naturale, bisogna spesso sostituire il suo cuscinetto, per riportare il sistema in perfette condizioni funzionali.

• I cintini, che sono i laccetti di attacco al rullo, tendono a usurarsi nel tempo e quindi a rompersi, provocando il completo blocco della tapparella.

Anche in questo caso è necessario aprire il cassonetto e intervenire sul meccanismo di avvolgimento della tapparella, procedendo alla sostituzione dei cintini e poi al riallineamento delle aste.

Torino – Alessandria – Asti- Biella – Cuneo – Novara – Verbano, Cusio, Ossola – Vercelli.

• Quando le stecche escono dalle guide laterali, la tapparella non si muove più ed è dunque indispensabile intervenire, se è possibile ricorrendo al montaggio di dischi di contenimento.

In questo modo è possibile realizzare una paratia laterale, in grado di guidare le stecche fino al rullo, per impedirne la fuoriuscita laterale.

Esistono in commercio anche delle pratiche stecche anti-slittamento che, con una spesa del tutto affrontabile, garantiscono ottime prestazioni funzionali nel lungo periodo.

• Tutte le volte in cui si incastrano dei corpi estranei a livello delle guide laterali oppure al confine col cassonetto, si vengono a creare ostacoli al regolare avvolgimento della tapparella.

Il risultato è che la struttura si blocca e, cercando di rimetterla in movimento, spesso insorgono problemi molto maggiori.
Bisogna assolutamente rivolgersi a specialisti del settore che, basandosi sulla propria esperienza e potendo usufruire di attrezzi adeguati, riescono a risolvere anche questo problema.

Tutti fattori appena elencati, che predispongono al blocco delle tapparelle avvolgibili, di solito non possono essere risolti da persona inesperte poiché i meccanismi che stanno alla base del loro regolare avvolgimento risultano piuttosto complessi.

In tali situazioni pertanto è sempre sconsigliabile ricorrere a improvvisati metodi “fai da te” perché, anche se l’intento è quello di risparmiare, in realtà si provocano guai maggiori che richiedono poi spese ingenti per essere risolti.

Torino – Alessandria – Asti- Biella – Cuneo – Novara – Verbano, Cusio, Ossola – Vercelli.

BLINDO SERR srl - Tel. +39 393 9402060 - E-mail: srl.blindoserr@gmail.com - P.Iva: 11470810018 - Cookies - Privacy